Home page - Sito web ufficiale

madonna_battuti

Sede: Via S. Maria dei Battuti, 3 - 32100 Belluno
tel: 0437 940061
e-mail: as-bl@beniculturali.it
Direttore
:
dott. Eugenio Sief

PEC: mbac-as-bl@mailcert.beniculturali.it

Istituito il primo dicembre del 1973, in base alla normativa che prevedeva - e tuttora prescrive - la presenza di un Archivio di Stato in ogni capoluogo di provincia.

Conserva parte della documentazione pubblica che precede l'Unità d'Italia e gli archivi versati dagli uffici dello Stato italiano con sede nella provincia; gli archivi dei notai versati dall'Archivio notarile distrettuale, e accoglie fondi archivistici di enti, famiglie o persone.

Belluno, 7 dicembre 2020.

​AVVISO AL PUBBLICO

Si informa che il giorno 31 dicembre 2020 l’apertura pomeridiana è sospesa. La Sala di studio sarà aperta al pubblico con orario 9.00-13.00. L’Istituto sarà chiuso nelle festività del 25 e 26 dicembre, 1 e 6 gennaio.

​AVVISO AL PUBBLICO

Misure di prevenzione dell'emergenza epidemiogica da Covid-19. Riapertura del servizio di Sala di studio.

Visto il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 3 dicembre 2020, recante “Ulteriori misure di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-2019”, si informano gli utenti che, in ottemperanza a quanto previsto dall’art. 1, comma 10, lettera r) del suddetto decreto, l’Archivio di Stato di Belluno è nuovamente aperto al pubblico, con le medesime modalità di accesso vigenti precedentemente alla chiusura del 6 novembre scorso, ossia con accesso contingentato a 4 utenti in compresenza e previa prenotazione, con il seguente orario di apertura:

  • lunedì, martedì e venerdì: 9.00 – 13.00;

  • giovedì: 14.00 – 17.30.

Le richieste di prenotazione dovranno essere presentate entro le ore 13.00 del giorno antecedente la data di accesso (per la giornata del lunedì, entro le ore 13.00 del venerdì antecedente) e saranno accettate in ordine di arrivo. L'utente riceverà una mail di conferma dell'avvenuta prenotazione. In caso di rinuncia alla prenotazione, lo studioso è tenuto a comunicarla tempestivamente sempre via e-mail (o eventualmente tramite comunicazione telefonica allo 0437 940061).

L’ingresso all’Istituto è consentito solo previa sottoscrizione del modulo di autocertificazione sul proprio stato di salute, che si prega di precompilare e portare con sé, per poterlo produrre al momento dell’accesso.

Per le modalità di accesso alla sala di studio, le norme di comportamento da adottarsi all’interno dell’Istituto, le nuove procedure di prenotazione e movimentazione del materiale archivistico, nonché la rimodulazione dei servizi di consultazione e di fotoriproduzione, si invitano gli utenti a prendere visione dello specifico Avviso.

Belluno, 7 dicembre 2020.


AVVISO AL PUBBLICO

Misure di prevenzione dell’emergenza epidemiologica

Chiusura della Sala di studio

Belluno, 5 novembre 2020.

A seguito dell'emanazione del DCPM 4 novembre 2020, recante misure per il contrasto e il contenimento sull’intero territorio nazionale del diffondersi del virus Covid-19, e in particolare ai sensi dell’art. 1, comma 9, lettera r),

l’apertura al pubblico della sala di studio è sospesa fino al 3 dicembre compreso.

In base alle disposizioni vigenti il personale dell’Istituto opererà prevalentemente in modalità di lavoro agile: l’Archivio di Stato assicura comunque la continuità di servizio all’utenza, per quanto possibile, mediante l’evasione delle ricerche per corrispondenza.

Tutti i procedimenti finalizzati alla fruizione e valorizzazione del patrimonio archivistico sono portati avanti dal personale con la consueta regolarità, qualora sia possibile istruire le pratiche da remoto; nel caso in cui esigano la presenza in sede le richieste potranno essere evase entro trenta giorni dalla data di presentazione dell’istanza.

Le richieste andranno inviate all’indirizzo di posta elettronica: as-bl@beniculturali.it

AVVISO AL PUBBLICO

Si avvisa la gentile utenza che la consultazione delle immagini del cessato catasto è stata temporaneamente sospesa dall'ICAR  (Istituto Centrale Archivi) che gestisce a livello centrale il SIAS (Sistema Informativo degli Archivi di Stato) per obsolescenza della piattaforma, che sarà sostituita e resa accessibile all'utenza in tempi che non risultano a tutt'oggi prevedibili.
Le immagini digitali possono essere consultate gratuitamente presso la sala di studio dell'Istituto, ed eventualmente acquisite al costo di euro 3,00 (bassa risoluzione) o 9,00 (alta risoluzione) per singolo foglio di mappa.